domenica 7 giugno 2015

Caterina Rocchi, la mangaka italiana pubblicata in Giappone

Caterina Rocchi, la mangaka italiana pubblicata in Giappone

 
E’ di Città di Castello l’unica mangaka di nazionalità italiana ad aver ottenuto che il suo lavoro fosse pubblicato in terra nipponica da una casa editrice locale. Si tratta di Caterina Rocchi, giovane artista tifernate (nome degli abitanti della cittadina umbra), residente da anni per studio a Lucca dove ha perfezionato le sue abilità frequentando la Lucca Manga School.
 
 
Da sottolineare tra l’altro che l’unico altro nostro connazionale ad essere riuscito a pubblicare in Giappone è stato proprio un concittadino di Caterina, ovvero Matteo Ceccarini, attualmente dedito per lo più all’attività di illustratore.
Il messaggio che ne deriva è che, seppur difficile, pubblicare nella patria dei manga non è affatto un’utopia. La mangaka risiede in Giappone da gennaio dove sta svolgendo un periodo di perfezionamento di 9 mesi presso la Yokohama Manga Kyoshitsu (partner della Lucca Manga School) ed è proprio qui  che è riuscita a fare la conoscenza di vari mangaka ed esponenti dell’editoria nipponica, tra cui Mikiya Mochizuki, l’uomo che diede vita alla leggenda di Ken Falco, leggendaria serie animata cult del genere automobilistico della Toei Animation. 
Mikiya, una volta conosciuta Caterina, l’ha scelta come sua ospite di una rubrica sull’alta gastronomia da lui diretta, chiedendole di ideare storie semiserie e molto piacevoli di commento ai ristoranti visitati. Per coloro che vorranno fare la conoscenza della mangaka “esportata” l’occasione sarà il prossimo Tiferno Comics, a Città di Castello dal 19 settembre al 18 ottobre.